Poker Tris

Hako Srl –
Posted by luigi On gennaio - 30 - 2013

poker gioco d'azzardo

Il poker per molti è ancora considerato un gioco d’azzardo ma, per altri, è solo un gioco di abilità. Gioco d’azzardo o di abilità, il poker resta uno degli sport più intelligenti al mondo. Certo è che se ci sono vincite o perdite milionarie, allora viene naturale definirlo d’azzardo ma è importante capire che siamo di fronte a un gioco di abilità. Tutto dipende da come funziona il meccanismo di gioco. Nel texas holdem, ad esempio, il fatto di pagare un buy-in d’ingresso non rende il poker d’azzardo ma un gioco di abilità dove comunque si investe una quota fissa e tutto termina così. Diventa d’azzardo quando si gioca a poker con i propri soldi al tavolo, lì c’è in ballo la propria vita. Se un giocatore è disposto a giocare fino all’ultimo soldo, allora significa che sta giocando d’azzardo. Diversamente, è uno sport, un gioco d’abilità, un modo per mettersi in discussione, per provare strategie e tecniche possibili, e per essere sicuramente vincenti. Giocare d’abilità significa un gioco a poker proiettato nel lungo periodo. L’azzardo è destinato solo a coloro che vogliono e sanno rischiare.

Posted by rita11 On gennaio - 28 - 2013
burraco

Strategie burraco: ecco come vincere!

Per vincere a burraco sono necessarie strategie di gioco che vi permettano di non dare il tempo necessario ai vostri avversari tale da permettere loro di rubare il famoso pozzetto. Bisogna anche dire che le strategie del burraco non sono eccessivamente difficili da imparare e da  mettere in atto. Ovviamente, com’è noto, andare a pozzetto implica l’implicita rinuncia al burraco. Che sia dannosa o meno questa situazione dipende dalla strategia di burraco che avete adottato. A questo punto punto subentra un interrogativo: tenere o meno una carta che al momento non ci serve? E’ vero, questa magari non ci serve al momento ma potrebbe servire poi. Quello che ci interessa maggiormente è il valore che questa carta ha per i nostri avversari, dal momento che a loro è concessa la possibilità di poter pescare il nostro scarto.
Quando si gioca a burraco e non si concorre da soli, è bene che il nostro socio non porti avanti la nostra stessa strategia di gioco, oltre ad essere inutile ci impedisce di aprire nuove opportinità per vincere al burraco.  Col proprio partner è bene  sin da principio impostare una strategia di gioco comune ma che si sviluppa su fronti differenti. Questo è da tenere ben presente dal momento che quando si gioca in coppia bisogna concorrere come coppia, vale a dire scartare e tenere le carte anche in funzione del gioco impostato dal nostro socio.
Per quanto riguarda la chiusura del gioco, consigliamo di non chiudere quando si hanno sole due carte in mano, il tris sarebbe realmente troppo difficile da realizzare, lostesso discorso vale se restiamo in mano con una sola.  Meglio chiudere con 6 carte, le possibilità di un tris sono molteplici.

Posted by rita11 On gennaio - 12 - 2013

chips

Diciamoci la verità: sia nel caso stiate giocando per divertimento, sia se state giocando per denaro, voi farete del vostro meglio per vincere la partita.
Per questo motivo la gente cerca strategie e tattiche di poker per avere maggiori probabilità di vincere.

Nel caso del cash, prima di tutto un giocatore si crea una scala gerarchica delle sue priorità, e ne farà una sia per una partita normale sia per un torneo di poker.
Ovviamente le tattiche di poker non sono per il lungo periodo di gioco, vanno stabilizzate di volta in volta a seconda dei nostri programmi di gioco. Questo perché le tattiche di poker sono intercambiabili e si devono adeguare per ogni contesto ed ogni giocatore avversario che ci ritroviamo di fronte.
Ovviamente non possiamo apprendere le tattiche di poker occasionali, che avvengono sono in casi rari ed eccezionali, ma possiamo studiare quelle che si possono sviluppare in situazioni frequenti.
Questo perché se utilizziamo tattiche di poker errate, a lungo andare ci faranno perdere una notevole quantità di soldi investiti.  Se si fanno errori molto frequenti, è meglio cambiare qualcosa del nostro gioco, altrimenti le perdite saranno elevate.

Poniamo invece un altro esempio, se siete indecisi su vedere o passare un piatto quando il vostro avversario da una grossa puntata. Quali sono le tattiche di poker da eseguire? Questa decisione vi potrebbe costare caro, ma in questo caso dovete aver analizzato in precedenza il gioco del vostro avversario e seguire l’istinto. Ponetevi molte domande prima di prendere una decisione!

Un’altra delle tattiche di poker molto importante è studiare quale sia la partita e il tavolo in cui sedersi e partecipare, analizzando il gioco degli altri giocatori. In questo modo potete capire se vi converrà o meno partecipare ad una sessione di gioco.

 

Posted by rita11 On dicembre - 31 - 2012

poker

Dato che ancora non abbiamo ricevuto notizie sull’imminente apertura delle sale da poker live, accontentiamoci di giocare nei siti di poker online.
Chi gioca online, cerca la compagnia e la sfida, ma la maggior parte cerca di fare grosse vincite al poker online, vuole partecipare ai tornei perché sogna i grandi montepremi, la fama, il tempo libero a sua disposizione.
Finché si gioca responsabilmente, va bene giocare online per ottenere delle vincite al poker decenti. Meglio non puntare troppo in alto, perché si ha più possibilità di perdere grosse somme di denaro per via dei rischi elevati.
Non a caso i grinder giocano nei tornei Sit and Go, ai tavoli dove bazzicano puntate basse e la vittoria è semplice da ottenere.
Insomma le vincite al poker mediocri sono anche quelle più frequenti, quelle che puntano i più furbi che sono consapevoli di non essere i migliori al tavolo poker. E non c’è nulla di sbagliato nel riconoscere i propri limiti. Meglio puntare alla semplicità, alle vincite al poker sicure, e non a quelle azzardate.
E se proprio vi sentite sicuri di voi, fate tantissime vincite ai tavoli e il poker non ha più segreti per voi, allora partecipate a tornei di poker online più importanti.
Ma imparate sempre a riconoscere i vostri limiti!

Posted by rita11 On dicembre - 29 - 2012

casino_online

Ci vuole fegato per diventare dei veri professionisti del poker, soprattutto in Italia che non è ancora riconosciuta la regolarizzazione del poker live e che essere dei professionisti del poker non viene considerato come mestiere.
Infatti non è da tutti mollare il lavoro o fare sacrifici per migliorare le proprie capacità di gioco, soprattutto quando all’inizio si è dei giocatori mediocri. Ovviamente ci sono casi e casi, ma sono pochi i giocatori che hanno il talento per diventare dei professionisti del poker. La maggioranza di loro sviluppa anni ed anni di pratica per migliorare il proprio metodo di gioco, svolgendo il poker come attività secondaria serale. Pochi sono talmente talentuosi da permettersi di rinunciare agli studi o al lavoro per vivere di rendita con il poker online, o meglio sono così coraggiosi (a volte anche incoscienti) da prendere una tale decisione.
Adesso la tecnologia viene incontro ai futuri professionisti del poker, poiché molti smartphone sono abilitati ai software per giocare online, così da poter giocare ovunque lo si voglia e fare meno sacrifici per giocare online.
Ad ogni modo, bisogna avere molto coraggio, essere scaltri e sicuri di sé, avere fiducia nelle proprie capacità, ma non bisogna diventare incoscienti. I futuri professionisti del poker a volte scommettono la propria vita per puntare al successo, e anche in caso di fallimento saranno orgogliosi di aver dato il massimo per aver inseguito i propri sogni.

 

Posted by rita11 On dicembre - 28 - 2012

germania

Mentre noi italiani lottiamo per avere un controllo del poker live e del poker online, aspettiamo l’apertura dei bandi per aprire le mille sale da gioco, la Germania finalmente  ha pronta la regolamentazione poker online. Lo stato dello Schleswig-Holstein ha assegnato le prime agognate license per autorizzare i siti di casinò online a gestire i giochi di gambling con la supervisione dello stato.

E chi poteva ottenere la licenza per la regolamentazione poker online? Dodici grandi compagnie potranno operare legalmente nella regione della Germania. Fra queste compagnie, ci sono Pokerstars, 888, Betfair, Bwinm molto conosciute anche in Italia.
La regolamentazione poker online era la dovuta conseguenza della regolamentazione del betting sportivo, dato che nel Maggio 2011 si era già concessa la licenza al betting tedesco. Le nuove leggi tedesche comprendono molte voci per la tutela dei giocatori d’azzardo, fra cui la tutela della privacy, la trasparenza dei conti bancari e una garanzia della piattaforma di gioco.
Ma nonostante queste licenze ottenute, l’arrivo della sperata regolamentazione poker online, vi è ancora confusione nel parlamento, poiché lo stato centrare ha richiesto alla regione Schleswig-Holstein il ritiro della legge poiché nello stato tedesco il Trattato unitario vieta tutti i giochi d’azzardo online, ma lo stato dello Schleswig-Holstein non ha alcuna intenzione di revocare le licenze, anzi pendsava di concedere altre diciotto licenze per il poker e ventiquattro per il betting.

 

 

Posted by rita11 On dicembre - 27 - 2012

poker

Chiunque segua i telegiornali e le notizie sul mondo del poker, sarà venuto a conoscenza del progetto di apertura di mille sale da gioco dedicate solamente per il poker.
Ma la conseguenza di questa azione, vi è anche l’aumento delle tasse poker e di tutti gli altri giochi d’azzardo. Questo è ciò che ha dichiarato Silvio Berlusconi per il suo futuro programma di candidatura, promettendo che abolità la tassa sulla prima casa e l’IMU, sostituendolo con le tasse sul tabacco, le tasse poker e giochi d’azzardo come lotteria, gratta e vinci e bingo, e le tasse sull’alcool.
Che questa promessa verrà mantenuta o meno, non ci è ancora dato saperlo. I giocatori di poker non si mostrano preoccupati da queste premesse, forse perché ancora non si sa nulla sul futuro della politica italiana, ma forse molti giocatori si aspettavano un aumento sulle tasse poker. La preoccupazione principale sembra essere soltanto quando apriranno le sale da poker live, e quando troveranno una regolamentazione del poker per le sale.
Non a caso sono anni che promettono di tutto per la regolarizzazione del poker, nonostante abbiano promesso nuove sale da gioco entro Gennaio 2013, ancora non si vedono fatti concreti.
E forse per questo non vedono concrete queste promesse sull’aumento delle tasse poker.

 

Posted by rita11 On dicembre - 26 - 2012

All in

Ci sono molte strategie comuni in tutti i giochi d’azzardo, nelle scommesse, alla roulette, in tutti i giochi dove si ha in programma di fare soldi. Quindi includiamo anche il poker d’azzardo.

Una strategia molto comune è l’all-in, nel nostro caso la chiameremo all-in poker. Supponiamo che un giocatore che è già impegnato in una puntata e di nuovo vuole ripuntare, ma possiede una quota insufficiente in mano; egli può scommettere contro il restante delle puntate, dichiarando all-in poker. La parola stessa dà il significato che egli è pienamente consapevole e impegnato nel gioco di scommesse. Questo significa che un giocatore che chiama l’all-in poker è quando il giocatore sta scommettendo la sua intera posta in palio.

In tutto ciò, colui che fa all-in poker è un giocatore attivo per il piatto principale e non è in grado di vincere una somma più che la sua partecipazione. Se non sei un giocatore attivo, allora non si dovrebbe mai discutere la mano in fase di riproduzione, sulla tua carta, perché questo influenzerà l’azione di altri ingiustamente. Se c’è un giocatore che è attivo, egli lo è tutto nel gioco.
Il vantaggio principale di questo tipo di giocatore è che non può essere bluffato, perché gli è permesso di tenere le mani fino alla chiusura del gioco senza rischiare di più soldi. Allo stesso tempo, sta avendo uno svantaggio  perché non gli è permesso di guadagnare una quantità più che la sua quota.
L’all-in poker è una strategia molto rischiosa, usata soprattutto nei giochi dove lo scopo principale è cacciare il giocatore avversario dal tavolo.

Posted by rita11 On dicembre - 24 - 2012

poker-giochi

E’ da più di una settimana che, oltre dei Maya e della fine del mondo, si parla dell’apertura di mille sale da gioco dove finalmente si potrà giocare al poker dal vivo. E nemmeno lo hanno finito di annunciare dal parlamento di queste gare d’appalto che scoppia un pandemonio. Gli oppositori non vogliono alimentare il gioco d’azzardo patologico in Italia.

Per quale motivo? I politici si dividono fra quelli che vogliono trarre profitto dalle nuove tasse che riempiranno le casse dello stato a spese dei giocatori di poker, mentre dall’altro lato ci saranno politici che temono l’aumento del fenomeno del gioco d’azzardo patologico, che ormai un giocatore su cinque ne è affetto.
Il che potrebbe sembrare stupido, poiché chi è affetto al gioco d’azzardo patologico non è soltanto il giocatore di poker, ma è anche quello che compra centinaia di biglietti della lotteria o del bingo, attività legale in Italia da decenni. Senza contare il gioco d’azzardo patologico che dipende dal video poker, le slot machine, dal bingo… Non è il gioco d’azzardo che rende ludopatici, ma è l’irresponsabilità dei giocatori che non si rendono conto che questo è soltanto un gioco.

Il poker difficilmente può essere paragonato al un gioco d’azzardo patologico, poiché richiede molte facoltà mentali per poter vincere e rimanere concentrati.
E la crisi parlamentare è dovuta anche a questo. C’è chi lo vede come una fonte di guadagno a spese dei futuri giocatori, chi pensa al benessere dei giocatori più incoscienti, e chi si rende conto che è inutile non legalizzare le sale da poker, dato che lo stato regolarizza anche gli altri giochi, compreso il poker online.

Posted by rita11 On dicembre - 19 - 2012

sala-poker-online

“Il gioco d’azzardo è in aumento, colpa dello Stato che diminuisce le tasse sul poker e porta i giovani al gioco compulsivo solo perché ha bisogno di soldi nelle casse comunali.”

Che a tutti non piaccia il gioco d’azzardo è comprensibile, così di conseguenza ci sono molti oppositori che vorrebbero chiudere i casinò e i siti di gioco d’azzardo.
Ma quando una frase simile viene scritta su una rivista come Famiglia Cristiana,   è normale che nascano delle polemiche su entrambi i fronti, seppur sia comprensibile che la chiesa sia contraria al fenomeno, preoccupati soprattutto per i crescenti fenomeni di ludopatia.

Famiglia Cristiana ha interpellato nel suo articolo il sociologo Maurizio Fiasco, che spiega quale sia il motivo della diminuzione delle tasse sul gioco d’azzardo.
” L’obiettivo dello stato è quello di far aumentare il volume di tutte le giocate, così i soldi al montepremi aumentano e lo Stato può ridurre le quote da loro trattenute. Il motivo di questa azione è che lo Stato ha bisogno di soldi, e abbassando le tasse nel gioco d’azzardo potrà ricevere un grosso sconto fiscale”.
Insomma scrivono quale sia il tornaconto dello Stato, accusando il gioco d’azzardo come la rovina degli italiani, dimenticandosi però di tutti gli altri fattori e dei motivi della crisi e dimenticandosi di guardare i propri peccati.

 

Posted by rita11 On dicembre - 18 - 2012

bluff fallito

Solitamente non è consigliato usare il bluff molto frequentemente, soprattutto perché a lungo andare i vostri avversari si accorgono della vostra strategia e non ci cascheranno più.
Poniamo che state ancora facendo il giro delle puntate e la partita trascorre lenta. Cosa fate? Movimentate il tutto con un bluff, punzecchiando poi l’ego degli altri giocatori per farli puntare finché non mollano il gioco?
Il punto è che se state usando un bluff, potrebbe ritorcervi contro perché il vostro avversario non molla. Il vostro bluff è fallito, oppure no?
Dipende dalle carte che avete poi in mano. Se il vostro punteggio è buono, potreste vincere contro di lui e il vostro attacco suicida vi porterebbe alla vittoria. Ma vale la pena rischiare così tanto?

Lo scopo del bluff è spesso quello di movimentare le acque e allontanare i giocatori deboli, ma attaccare un avversario che ha una mano vincente spesso non porta a buoni risultati. Bisogna prima analizzare tutta la situazione, le carte che gli altri potrebbero possedere e la loro psicologia di gioco, e soltanto dopo provare ad attaccare con un bluff, fingendo di avere una mano mostruosa.
Ma se il vostro avversario accenna ad una mano migliore della vostra, siate umili e non proseguite il vostro bluff, prima di perdere realmente tutto.

 

Posted by rita11 On dicembre - 17 - 2012

chips

Il grinder è un giocatore d’azzardo il cui scopo è bazzicare in uno o più casinò online per poter racimolare il più soldi possibili. Ci sono grinder che lo fanno proprio come mestiere, che si sono dedicati interamente al gioco del poker online e partecipano a più tornei contemporaneamente.
E poi ci sono i grinder notturni, quelli che di giorno lavorano normalmente, e di notte diventano abili giocatori di poker.

Il problema delle ore notturne è che gli orari sono decisamente i meno trafficati, e quindi ci si dedica a più tavoli poker. Se infatti i giocatori tradizionali sono presenti a tutte le ore, in particolar modo agli orari di pranzo e di cena, il grinder deve preoccuparsi soltanto di fare un buon profitto.
Ma dopo una giornata lavorativa, non tutti sono nel pieno delle facoltà e riescono nella doppia vita da grinder. Avere una buona condizione fisica e mentale è importantissimo per programmare i proprio orari di gioco e dare il meglio di sé. Per questo motivo, è consigliato ai grinder di non giocare mai troppi giorni di fila, ma prendersi una pausa e dormire invece di stare troppo.

I grinder notturni sanno bene che se non sono in forma, difficilmente vinceranno contro gli altri giocatori. L’importante è sempre approfittare della debolezza altrui.

Posted by rita11 On dicembre - 13 - 2012

Come ottenere delle vincite al poker online senza faticare troppo e senza essere costretti ad imbrogliare e/o crashare il gioco? Si può fare in pochi modi totalmente leciti.

Prima di tutto, è sempre bene partecipare ai tavoli poker dove non ci sono molti giocatori qualificati, così da poter vincere i piatti dei giocatori più inesperti di noi. Se qualcuno può trovarlo immorale, in realtà è un metodo utilizzato da tantissimi giocatori a scapito dei novellini o di quelli che si credono grandi giocatori.
Altri modi per potersi assicurare vincite al poker online è quello di iscriversi nei tornei meno frequentati, dove le probabilità di vincita aumentano vertiginosamente. E se si è invece bravi al poker texano, è meglio partecipare ai tornei, che siano normali o che siano sit and go, perché i montepremi sono molto alti.

Per garantirsi delle vincite al poker online, molti giocatori bravi si dedicano al professionismo e partecipano ai tornei più ricchi in ogni momento della giornata e in più piattaforme di gioco online, così da avere più modi di guadagnare denaro.
A questo punto del gioco è bene chiedersi quali siano le proprie capacità di gioco e decidere se è meglio dedicarsi al grindare nei siti di poker oppure se partecipare ai numerosi e ricchi tornei di gioco.

 

 

Posted by rita11 On ottobre - 11 - 2012

Se siete nuovi nell’ambiente del poker online e non vi sentite ancora pronti a giocare con i vostri soldi, iscrivetevi a William Hill, che regala fino a 300 euro di bonus per i nuovi iscritti. William Hill è un casinò online piuttosto famoso, e si occupa di tutti i tipi di gambling possibili, fra cui anche il poker.

Questa mossa pubblicitaria di William Hill è per portare nuovi iscrizioni nel sito, premiando così chi è appena entrato nel mondo dei casinò online, ma anche un utente attivo.
Perché quindi vi consigliamo di iscriversi? Prima di tutto, perché William Hill possiede la licenza aams ed è un casinò sicuro. Inoltre 300 euro di bonus sono un punto di partenza per chi non è ancora pratico nel gambling online, ed esercitarsi a giocare a poker nei siti è un punto di partenza prima di partecipare ai tornei di poker dal vivo.

Quindi vi consigliamo di approfittare dell’occasione e iscrivervi a William Hill per poter usufruire del bonus di 300 euro.

Utilizzando il sito, accetti raccolta ed uso dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Cookie Policy

Uso dei Cookies in questo sito

Nella presente cookie policy viene descritto l'utilizzo dei cookies di questo sito. Titolare del trattamento dei dati personali è il soggetto cui fa riferimento il sito stesso, individuato nella home page del sito stesso

Che cos'è un cookie?

I cookie sono porzioni di informazioni che il sito Web inserisce nel tuo dispositivo di navigazione quando visiti una pagina. Possono comportare la trasmissione di informazioni tra il sito Web e il tuo dispositivo, e tra quest'ultimo e altri siti che operano per conto nostro o in privato, conformemente a quanto stabilito nella rispettiva Informativa sulla privacy. Possiamo utilizzare i cookie per riunire le informazioni che raccogliamo su di te. Puoi decidere di ricevere un avviso ogni volta che viene inviato un cookie o di disabilitare tutti i cookie modificando le impostazioni del browser. Disabilitando i cookie, tuttavia, alcuni dei nostri servizi potrebbero non funzionare correttamente e non potrai accedere a numerose funzionalità pensate per ottimizzare la tua esperienza di navigazione nel sito. Per maggiori informazioni sulla gestione o la disabilitazione dei cookie del browser, consulta l'ultima sezione della presente Politica sui cookie. Utilizziamo varie tipologie di cookie con funzioni diverse. Ci riserviamo di pubblicare una tabella periodicamente aggiornata per indicare i tipi di cookie utilizzati e i riferimenti utili per conoscere le specifiche finalità di utilizzo. Qui di seguito riportiamo una descrizione sintetica delle principali tipologie di cookie tecnicamente utilizzabili. Per fornirti ogni utile informazione sui cookie e sul loro utilizzo anche solo potenziale e per sapere come modificare il settaggio del tuo browser relativamente all'uso dei cookie ti invitiamo a leggere questa descrizione dettagliata. Cookie di sessione e permanenti Preliminarmente precisiamo che la durata dei dei cookie installati può essere limitato alla sessione di navigazione o estendesi per un tempo maggiore anche dopo che l'ustente ha abbandonato il sito visitato. Privilegiamo l'uso di c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e svaniscono con la chiusura del browser) permette la trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito. I c.d. cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.

1. Cookie tecnici

Questi cookie sono fondamentali per poter navigare sul sito Web e utilizzare alcune funzionalità. Senza i cookie strettamente necessari, i servizi online che normalmente sono offerti dal sito, potrebbero non essere accessibili se la loro erogazione si basa esclusivamente su cookie di questa natura. Infatti i cookie di questo tipo permettono all’utente di navigare in modo efficiente tra le pagine di un sito web e di utilizzare le diverse opzioni e servizi proposti. Consentono, ad esempio di identificare una sessione, accedere ad aree riservate, ricordare gli elementi che compongono una richiesta formulata in precedenza, perfezionare un ordine di acquisto o la memorizzazione di un preventivo. Non è necessario fornire il consenso per i cookie tecnici, poiché sono indispensabili per assicurarti i servizi richiesti.  E' possibile bloccare o rimuovere i cookie tecnici modificando la configurazione delle opzioni del proprio browser. Se si disattivano o eliminando i cookie stessi. Tuttavia eseguendo queste operazioni, è possibile che non si riesca ad accedere a determinate aree del sito web o ad utilizzare alcuni dei servizi offerti. Per ulteriori informazioni ci rifacciamo all'informativa sulla privacy del sito.

2. Cookie per l'analisi delle prestazioni

È possibile che da parte nostra o dei i fornitori di servizi che operano per nostro conto vengano inseriti dei cookie per le prestazioni nel tuo dispositivo di navigazione. Le informazioni raccolte mediante i cookie per le prestazioni sono utilizzate esclusivamente da noi o nel nostro interesse. I cookie per le prestazioni raccolgono informazioni anonime relative al modo in cui gli utenti utilizzano il sito Web e le sue varie funzionalità. Ad esempio, i nostri cookie per le prestazioni raccolgono informazioni in merito alle pagine del sito che visiti più spesso e alle nostre pubblicità che compaiono su altri siti Web con cui interagisci, oltre a verificare se apri e leggi le comunicazioni che ti inviamo e se ricevi messaggi di errore. Le informazioni raccolte possono essere utilizzate per personalizzare la tua esperienza online mostrando contenuti specifici. I cookie per le prestazioni servono anche per limitare il numero di visualizzazioni di uno stesso annuncio pubblicitario. I nostri cookie per le prestazioni non raccolgono informazioni di carattere personale. Un collegamento alla nostra Cookie Policy è disponibile tramite un link presente nel sito. Continuando a utilizzare questo sito Web e le sue funzionalità, autorizzi noi (e gli inserzionisti esterni di questo sito Web) a inserire cookie per le prestazioni nel tuo dispositivo di navigazione. Per eliminare o gestire i cookie per le prestazioni, consultare l'ultima sezione della presente Cookie Policy. In particolare il sito può utilizzare Google Analytics che è uno strumento di analisi di Google che aiuta i proprietari di siti web e app a capire come i visitatori interagiscono con i contenuti di loro proprietà. Si può utilizzare un set di cookie per raccogliere informazioni e generare statistiche di utilizzo del sito web senza identificazione personale dei singoli visitatori da parte di Google. Oltre a generare rapporti sulle statistiche di utilizzo dei siti web, il tag pixel di Google Analytics può essere utilizzato, insieme ad alcuni cookie per la pubblicità descritti sopra, per consentirci di mostrare risultati più pertinenti nelle proprietà di Google (come la Ricerca Google) e in tutto il Web. Per ulteriori informazioni è possibile consultare questo sito cookie di Analytics e privacy.

3. Cookie di profilazione

Ci riserviamo la possibilità di utillizzare da parte nostra (o dei i fornitori di servizi che operano per nostro conto) cookie di profilazione per memorizzare le scelte effettuata (preferenza della lingua, paese o altre impostazioni online) e per fornire le funzionalità personalizzate od ottimizzate che presumiamo possano essere preferite dall'utente o per memorizzare le sue abitudini e preferenze manifestate durante la navigazione. I cookie di profilazione possono essere utilizzati per offrirti servizi online, per inviarti pubblicità che tenga conto dei tuoi interessi o per evitare che ti vengano offerti servizi che hai rifiutato in passato. Peraltro informiamo che tecnicamente è possibile autorizzare inserzionisti o terze parti a fornire contenuti e altre esperienze online tramite questo sito Web. In questo caso, la terza parte in questione potrebbe inserire i propri cookie di profilazione nel tuo dispositivo e utilizzarli, in modo analogo a noi, al fine di fornirti funzionalità personalizzate e ottimizzare la tua esperienza d'uso. Selezionando opzioni e impostazioni personalizzate o funzionalità ottimizzate in base alle preferenze manifestate dall'utente, si autorizza l'utilizzo da parte nostra dei cookie di profilazione necessari a offrirti tali esperienze. Eliminando i cookie di profilazione, le preferenze o le impostazioni selezionate non verranno memorizzate per visite future. Nel caso in cui vengano utilizzati cookie di parti terze ci riserviamo di indicare dettagliatamente i link alle informative predisposte da tali soggetti. Il sito può utilizzare strumenti di remarketing di parti terze. In tal caso alcune pagine del sito possono includere un codice definito "codice remarketing". Questo codice permette di leggere e configurare i cookie del browser al fine di determinare quale tipo di annuncio visualizzerai, in funzione dei dati relativi alla tu visita al sito, quali per esempio il circuito di navigazione scelto, le pagine effettivamente visitate o le azioni compiute all'interno delle stesse. Le liste di remarketing così create sono conservate in un database dei server di Google in cui si conservano tutti gli ID dei cookie associati ad ogni lista o categoria di interessi. Le informazioni ottenute consentono di identificare solo il browser, dato che con queste informazioni la parte terza non è in grado di identificare l'utente. Questi strumenti consentono di pubblicare annunci personalizzati in base alle visite degli utenti al nostro sito. L’autorizzazione alla raccolta e all’archiviazione dei dati può essere revocata in qualsiasi momento. L’utente può disattivare l’utilizzo dei cookie da parte di Google attraverso le specifiche opzioni di impostazione dei diversi browser. In particolare questi sono i principali strumenti di remarketing che potremmo utilizzare: Google Adwords Per maggiori informazioni sul Remarketing di Google è possibile visitare la pagina https://support.google.com/adwords/answer/2454000?hl=it&ref_topic=2677326 Per maggiori informazioni sulle Norme e Principi Google per la Privacy è possibile visitare la pagina http://www.google.it/policies/technologies/ads/ Bing Ads Per maggiori informazioni sul Remarketing di Microsoft è possibile visitare la pagina http://choice.microsoft.com/it-IT Per maggiori informazioni sulle Norme e Principi di Microsoft per la Privacy è possibile visitare la pagina http://www.microsoft.com/privacystatement/it-it/bingandmsn/default.aspx Facebook Ads Per maggiori informazioni sul Remarketing di Facebook è possibile visitare la pagina https://www.facebook.com/help/1505060059715840

Visitatori registrati

Ci riserviamo il diritto di analizzare le attività online dei visitatori registrati sui nostri siti Web e sui servizi online tramite l'uso dei cookie e di altre tecnologie di tracciabilità. Se hai scelto di ricevere comunicazioni da parte nostra, possiamo utilizzare i cookie e altre tecnologie di tracciabilità per personalizzare le future comunicazioni in funzione dei tuoi interessi. Inoltre, ci riserviamo il diritto di utilizzare cookie o altre tecnologie di tracciabilità all'interno delle comunicazioni che ricevi da noi (ad esempio, per sapere se queste sono state lette o aperte o per rilevare con quali contenuti hai interagito e quali collegamenti hai aperto), in modo da rendere le comunicazioni future più rispondenti ai tuoi interessi. Se non desideri più ricevere comunicazioni mirate, puoi fare clic sul collegamento per l'annullamento dell'iscrizione, disponibile nelle nostre comunicazioni, o accedere al tuo account per revocare il consenso all'invio di comunicazioni a fini di marketing. Se non desideri più ricevere comunicazioni pubblicitarie personalizzate in base alla tua attività online su questo e altri siti Web, segui le istruzioni sopra riportate (per gli annunci pubblicitari mirati). Abilitazione/disabilitazione di cookie tramite il browser Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, puoi accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Ti ricordiamo che disabilitando completamente i cookie nel browser potresti non essere in grado di utilizzare tutte le nostre funzionalità interattive. Se utilizzi più computer in postazioni diverse, assicurati che ogni browser sia impostato in modo da soddisfare le tue preferenze. Puoi eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del tuo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni. Fai clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche. Se non utilizzi nessuno dei browser sopra elencati, seleziona "cookie" nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

Eliminazione dei cookie Flash

Fai clic sul collegamento qui di seguito per modificare le tue impostazioni relative ai cookie Flash. Disabilitazione dei cookie Flash Attivazione e disattivazione dei cookies tramite servizi di terzi Oltre a poter utilizzare gli strumenti previsti dal browser per attivare o disattivare i singoli cookies, informiamo che il sito www.youronlinechoices.com riporta l'elenco dei principali provider che lavorano con i gestori dei siti web per raccogliere e utilizzare informazioni utili alla fruizione della pubblicità comportamentale. Tenuto conto che è possibile che nel corso del tempo vengano installati cookie di profilazione di terze parte, puoi verificarli facilmente e scegliere se accettarli o meno accedendo al sito www.youronlinechoices.com/it Puoi disattivare o attivare tutte le società o in alternativa regolare le tue preferenze individualmente per ogni società. In particolare per compiere con facilità questa operazione puoi utilizzare lo strumento che trovi nella pagina www.youronlinechoices.com/it/le-tue-scelte e controllare agevolmente le tue preferenze sulla pubblicità comportamentale. Ulteriori informazioni utili sui cookie sono disponibili a questi indirizzi:

Chiudi